Dall’invisibile al visibile – Campobasso/Molise

Conoscere, riconoscere e ricordare “qualcosa” che il tempo aveva indotto a non guardare più.

Espositore: Liceo Artistico “G. Manzù” e Liceo Scientifico annesso al Convitto Nazionale “M.Pagano”

Sito Internet: liceoartisticomanzu.blogspot.itwww.liceopagano.gov.itwww.convittonazionalemariopagano.it

Persona di contatto: Patrizia Oriente

E-mail: patrizia.oriente[at]liceopagano[dot]gov.it

Partecipazione ad EXPO ASL CULTURA: Allestimento Stand

Il progetto “Dall’invisibile al visibile” è stato realizzato dal LICEO ARTISTICO “G.MANZU'” e dal CONVITTO NAZIONALE “M.PAGANO” in collaborazione con il POLO MUSEALE DEL MOLISE, L’ASSOCIAZIONE “MEMO CANTIERI” e la SOCIETA’ “AMTM” di Campobasso. E’ stata analizzata la collezione d’arte di Praitano ed Eliseo, divisa tra più luoghi, i cartoni preparatori e gli affreschi del pittore Trivisonno e di opere di artisti come Musa, Diodati e Biondi tra le più significative dell’800 e ‘900 molisano.

Il progetto ha previsto una fase formativa e laboratoriale inserita nel progetto di ALTERNANZA SCUOLA LAVORO con una riflessione sulle tematiche museografiche che ha portato 15 studenti a realizzare un percorso che ha visto la valorizzazione di opere che hanno fortemente contribuito alla costruzione della identità artistica del territorio molisano, divenute “invisibili” e poco fruibili seppur presenti nella città realizzando anche dei manufatti che hanno permesso la fruizione delle opere ai non vedenti.

Il progetto dota il Museo Pistilli di uno strumento multimediale all’avanguardia utile alla conoscenza e alla valorizzazione delle opere in esso contenute, rientrando così a pieno titolo in quello che, da sempre, è l’intento del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo: promuovere la progettualità elaborata dai singoli istituti museali per continuare a rafforzarne lo stretto legame con i rispettivi territori e con le loro identità culturali.

La  realizzazione del prodotto finale, che è consistito nella produzione di una WebApp visibile al sito www.invisibilevisibile.it, è il risultato di una collaborazione tra scuola e professionisti del settore quali fotografi, ingegneri informatici, designer di siti web e esperti in allestimenti museali. Anche l’aspetto ludico non è stato tralasciato. Il progetto, infatti, ha previsto la realizzazione di un gioco interattivo pensato dai ragazzi stessi, per coinvolgere anche gli utenti più piccoli.